Acasa SaluteCassa colf Lavoratori domestici in quarantenna

Lavoratori domestici in quarantenna

de Petra IOSUB
0 comentarii
  • Se il lavoratore domestico è in quarantena, in isolamento fiduciario certificato o è in condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti da patologie oncologiche, può astenersi dal lavoro.
  • Questo periodo sarà equiparato alla malattia (ma non conteggiato ai fini del periodo di comporto). In questo caso però, ricorda Assindatcolf, a pagare non sarà la famiglia (come avviene in condizioni di normalità), ma lo Stato, previa domanda all’Ente Previdenziale.

Se il lavoratore domestico contrae il coronavirus sul posto di lavoro, questo evento sarà considerato Infortunio sul lavoro: colf, badanti e baby sitter saranno, quindi, sottoposte alle tutele previste dall’Inail.

E’ in arrivo un’indennità per i domestici iscritti a Cassacolf colpiti da coronavirus: 40 euro a notte in caso di ricovero per un massimo di 50 giorni; 40 euro al giorno in caso di isolamento domiciliare per un massimo di 14 giorni comprovati da certificazione sanitaria.
   fonte :  http://www.cassacolf.it/

Articole asemănătoare

Acest site folosește cookies. Apăsați OK pentru a continua navigarea. OK Read More